Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Papaveri.jpg

 

Il papavero è una pianta erbacea annuale; non ci sono solo quelli rossi dei campi, esistono anche delle varietà da giardino, che possono essere di vari colori: giallo, bianco, arancione, pesca, lavanda e malva.


Le specie di papavero sono tante, se ne contano almeno 100, ce ne sono di perenni, come ad esempio il bellissimo e grande papavero orientale, ed altre che trovano largo spazio tra le coltivazioni annuali.  

 

Il Papaver Naudicale, meglio conosciuto come Papavero d’Islanda, può raggiungere un'altezza di 30 - 50 cm. E’ una varietà perenne, ma viene ormai coltivata come annuale. Ha fiori bianchi o gialli, profumati e molto belli; infatti è anche adatta per farne dei mazzi da tenere in casa. Di solito si semina all'inizio della primavera.

 

Varietà

Il Papaver Alpinum, anche in tal caso originariamente pianta perenne, viene ormai coltivata come annuale. E' adatta per il giardino roccioso. Può raggiungere un'altezza di 15 - 25 cm. Tra le colorazioni ci sono il bianco, il rosso, l’arancione e il più diffuso giallo.


Un posto d’onore merita il Papaver Rhoeas, la specie più rustica e selvatica, dagli inconfondibili fiori rossi con all'interno il caratteristico anello centrale nero, da cui partono gli stami dello stesso colore scuro. Gli esperti di giardinaggio, da questi papaveri campestri hanno selezionato altre varietà, tra cui i particolari Mother Of Pearls, dagli insoliti e accattivanti colori, che spaziano dal pesca, lavanda e malva.

 

Da ricordare anche il Papaver Dubium, che raggiunge un'altezza di 60 cm; il Papavero Champagne Bubbles, che invece ha un'altezza di soli 40 cm e il Papavero Pavoninum, alto appena 25 cm.


C’è anche il Papavero da cui si ricava l'oppio, il Papaver Somniferum, da cui sono state selezionate delle varietà meno pericolose, che spesso vengono coltivate in giardino.


E’ d’obbligo dedicare un pensiero anche a due affascinanti varietà, il Pink Chiffon e il Carnation Flowered. Questi papaveri hanno un’estetica inusuale, si distinguono per la forma originale dei petali, sfrangiati e arruffati, tanto da ingannare lo sguardo ed essere scambiati facilmente per garofani.

 

Coltivazione

I papaveri annuali si possono coltivare in giardino (si può osare anche in vaso), ma devono essere piantati in pieno sole e vogliono un terreno poco fertile e asciutto e innaffiature regolari ogni 15 -20 giorni, dalla primavera fino all'autunno. Una volta al mese si può aggiungere all’acqua del fertilizzante liquido specifico.

L'importante è fare attenzione a innaffiare solo quando si vede la terra ben asciutta, così si evitano marciumi radicali. In queste condizioni, i papaveri possono vegetare al meglio e non temono parassiti.

E' interessante creare in giardino un angolo "stile campagna" seminandoli all'inizio della primavera, di anno in anno saranno i papaveri stessi a riseminarsi spontaneamente.

Tag(s) : #Casa Giardino ed Esterni

Condividi post

Repost 0