Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Confetti-di-sulmona-ok-2.jpgSe son rose fioriranno, recita un famoso proverbio, ma in questo caso possiamo dire senza indugi che... se son confetti fioriranno!

Che attinenza possono avere dei confetti con dei fiori?

Tra i prodotti tipici abruzzesi troviamo anche questi dolci particolari e deliziosi, ricchi di tradizione e gusto, che spesso si sposano con una inaspettata creatività.


Sulmona, in provincia dell'Aquila, è conosciuta anche per i suoi famosi confetti, una notorietà acquisita non soltanto per la loro bontà ma soprattutto per il modo in cui vengono confezionati, tanto da farne delle creazioni artistiche molto belle e particolari.


Fiori di confetti
Grazie a una speciale lavorazione i confetti diventano spighe, grappoli, foglie e fiori multicolori, un mix accattivante di bellezza, arte e dolcezza che li ha fatti conoscere a livello nazionale e in seguito ha conquistato i mercati di tutto il mondo.


Tuttavia, i confetti di Sulmona sono ricercati e conosciuti non solo per il lato estetico, ma perchè in virtù degli ingredienti usati e di una particolare procedura nella preparazione hanno un gusto e un profumo inimitabile.


Una storia antica
L'origine di questi piccoli dolci è molto antica, addirittura è collocata nel periodo del medioevo. Il loro nome deriva da Confectum: confezionato, preparato.


Quelle prime preparazioni, somigliavano lontanamente ai confetti che conosciamo oggi e avevano un cuore composto da frutta secca. La mandorla che attualmente costituisce principalmente l'interno dei confetti era sostituita da nocciole, pinoli e noci e il tutto era ricoperto da uno strato di miele e non di zucchero.


Curiosità e divagazione comica: una pratica antica benaugurante (come avviene oggi con il riso) prevedeva il lancio di questi artigianali bon bons in occasione di nascite e matrimoni.


Il paragone con il riso fa pensare a quanto questi atavici confectum appiccicosi di miele e dal nucleo piuttosto duro, fossero poco pratici e non proprio di buon augurio, anche perchè se scagliati a forte velocità, potevano diventare potenzialmente pericolosi!


Confetti a Sulmona dal XV secolo
Grazie a dei preziosi documenti antichi tuttora conservati nell'archivio del comune di Sulmona e che riportano la data del 1492 - 1493, si è potuto appurare che la fabbricazione dei confetti in tale luogo si può collocare proprio in questo periodo.


Anche l'originale idea di confezionare fiori e altre creazioni con i confetti si colloca intorno al XV secolo e viene attribuita a delle intraprendenti Clarisse. All'epoca, tale innovativa pratica prevedeva addirittura l'uso di fili di seta nella preparazione delle originali e belle composizioni.


Così nel Monastero di Santa Chiara, tra una preghiera e l'altra, le religiose ignare creatrici di un'arte certosina, legando con mani sapienti i fili di seta uniti ai confetti, iniziavano una tradizione che successivamente sarebbe stata ripresa e tramandata negli anni, fino ai nostri giorni.


Tante sono le aziende che a Sulmona si dedicano alla produzione dei confetti e tutte lo fanno con la stessa passione, seguendo il più possibile le antiche ricette.


Le mandorle usate sono le più pregiate, della varietà Avola: sgusciate, pelate, e lasciate rigorosamente intere, sono poi sottoposte a un procedimento particolare.


In pratica, vanno messe dentro speciali caldaie chiamate bassine, che somigliano un po' ai contenitori usati per produrre zucchero filato. In questi grossi recipienti avviene la zuccheratura, un procedimento volutamente lento che grazie alla rotazione delle macchine e alla ripetuta azione del far depositare sulle mandorle sciroppo di zucchero nebulizzato a intervalli regolari, regala come risultato finale una bontà e una croccantezza ottimale.


Questi confetti hanno un altro pregio: una composizione naturale e genuina. Tra gli ingredienti non troviamo addensanti ma solo semplice zucchero, che solo la lentissima lavorazione, la lisciatura finale e la bravura dei produttori riescono a trasformare nei ben conosciuti e apprezzati confetti.


Per andare incontro ai vari gusti dei consumatori i produttori di confetti hanno affiancato a queste classiche preparazioni alla mandorla delle creazioni dolciarie con forme, colori e ripieni diversi, tanto che se ne contano ormai più di cinquanta varietà differenti. Tra i più gettonati troviamo quelle al cioccolato e alla cannella. Famosi sono gli speciali cannellini, dei piccoli confetti dalla forma allungata, che esternamente ricordano delle famose mentine, ma che hanno un delizioso ripieno alla cannella.

 

 Cannellini-di-sulmona-copia-2.jpgGiacomo Leopardi: un estimatore d'eccezione


Si dice che anche Giacomo Leopardi apprezzasse molto questi cannellini e di conseguenza ne mangiasse tantissimi. In ricordo e vanto di questo estimatore d'eccezione, a Sulmona è conservata la scatola che conteneva i deliziosi confettini da lui mangiati.


E' bello pensare che gli abbiano ispirato anche belle poesie come "Il passero solitario" o "A Silvia" e che magari, chissà, le scrivesse succhiando un cannellino dietro l'altro!



Stupende composizioni di confetti
Mi preme ricordare ancora i famosi artistici fiori, a Sulmona ne troviamo una vasta scelta di vario tipo e colore. Tanti sono i negozi arricchiti dalla loro multicromatica bellezza e queste particolari creazioni catturano subito lo sguardo.


- Su rigidi e sottili steli sbocciano corolle colorate di confetti

- Fiori, svettano di lucida e altera bellezza

- Il profumo che emanano è quello della vaniglia e dello zucchero

- Esplodono di vivaci colori: rosso, azzurro, giallo, rosa, lilla..


fiori-di-confetti-di-sulmona.jpgNon ci sono limiti di varietà cromatica per questi fiori creati dalla fantasia e dall'artigianalità dolciaria.

Troviamo anche farfalle, graziosi animaletti e altro ancora.


Sono talmente belle queste composizioni che dispiace mangiare i confetti che le compongono, ma si può sempre decidere di conservarle e usarle per dare un tocco particolare a un angolo della casa, basta solo metterle in un grande vaso, abbinando forme e colori diversi.


Per fortuna, per assaporare il gusto delizioso dei confetti di Sulmona ci sono tantissime altre varietà. Da ricordare tuttavia, che solo 100 grammi di mandorle apportano circa 600 calorie, qui in aggiunta c'è anche la presenza dello zucchero. Non sono proprio leggeri ma basta mangiarli con moderazione senza farne necessariamente delle abbuffate.

- Curiosità: confetti, colori e tradizione
I confetti sono commercializzati in varie tonalità cromatiche e per tradizione a ogni colore corrisponde una specifica cerimonia:


- Confetti bianchi: matrimonio, comunione, cresima.
- Confetti verdi: fidanzamento
- Confetti rosa o celeste: battesimo
- Confetti colorati: compleanno
- Confetti rossi: laurea
- Confetti color argento: nozze d'argento
- Confetti dorati: nozze d'oro
Per la preparazione di bomboniere c'è l'uso di mettere 5 confetti.


I confetti di Sulmona si possono acquistare anche online: su Disulmona.it, Confetti-sulmona.net, Confettiovidio.it, Confettisulmona.it, Perledabruzzo.it e su tanti altri siti.


Confetti-di-sulmona-ok-ok.jpg

Tag(s) : #Attualità e Curiosità

Condividi post

Repost 0