Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Amaryllis-fiori-rosa.jpg

Le grigie giornate invernali mettono sempre un po’ di malinconia, ma possiamo portare nelle nostre case un tocco di colorata primavera!

Basta procurarsi dei bulbi di Amaryllis, interrarli con la giusta cura e attendere l’affascinante spettacolo della fioritura.

 

Conosciamo questo fiore

L'Amaryllis Hippeastrum è originario dell'America Meridionale, fa parte della famiglia delle Amaryllidaceae ed è una bulbosa apprezzata per la bellezza dei fiori e per la facile coltivazione.

I bulbi di Amaryllis Hippeastrum sono molto grandi, hanno una dimensione che si attesta tra i 20 e i 40 cm di circonferenza! E’ possibile interrarli in giardino o in vasi tenuti all'aperto e avere così una fioritura primaverile o autunnale.
Tuttavia l’Amaryllis è dotata di estrema adattabilità e può vegetare al meglio sia all'aperto che in casa, una caratteristica che la rende molto ambita specie nel periodo invernale, perché è davvero un’esperienza unica vederla crescere e fiorire tra le pareti domestiche in pochissimo tempo!
 

Le infiorescenze che produce non sono profumate, ma in compenso sono spettacolari sia per forma che per grandezza. Da ogni bulbo cresce un grosso stelo carnoso di un bel verde chiaro, dotato di foglie basali nastriformi ed eleganti, lunghe fino a 40 cm. Sulla sommità del fusto svettano i maestosi fiori dalla caratteristica forma a ombrello, formata da larghi petali a punta, impreziositi da un nucleo centrale di lunghi e delicati stami.


I colori dell’Amaryllis possono spaziare dal rosso porpora, al bianco, al rosa, fino ad arrivare all’originale arancio. Inoltre, non è raro trovare fiori di Amaryllis dai colori variegati, oppure con originali petali lunghi e sottili.


Tra le specie di Amaryllis troviamo anche la varietà Belladonna, che è originaria del Sud Africa e ha dei bulbi un po’ più piccoli, questi possono raggiungere solo un diametro di 15 - 30 cm, di conseguenza anche i fiori sono di dimensioni minori. In compenso i fiori dell’Amaryllis Belladonna sono delicatamente profumati. La fioritura all’aperto avviene in estate e inizio autunno. Anche in tal caso l’effetto scenografico è assicurato e le infiorescenze a forma di delicate campanule formate da sei a dieci petali e raggruppati in mazzi, svettano su lisci e nudi steli incorniciati da foglie basilari nastriformi, un vero spettacolo della natura!

Facciamo fiorire in casa l’Amaryllis
L’Amaryllis Hippeastrum è la specie più indicata, è facile da coltivare e vegeta al meglio anche in casa, provare per credere! Nessuna pianta d'appartamento è tanto veloce a crescere e a fiorire e anche chi non ha un minimo di pollice verde può riuscire benissimo nell'impresa.
 

I bulbi di Amaryllis, opportunamente sottoposti a forzatura (che consiste nel tenere i bulbi per un certo periodo in un luogo freddo, al fine di farli poi fiorire a colpo sicuro), si possono acquistare online, nei centri di giardinaggio o direttamente nei vivai. La tecnica di forzatura si può anche sperimentare a casa, ponendo i bulbi in frigorifero per circa due settimane, a una temperatura costante intorno ai 4°C (a meno gradi gelerebbero e non sarebbero più utilizzabili).
 

Grazie alla forzatura dei bulbi è più facile e rapido veder fiorire l’Amaryllis (e anche gli altri bulbi), perché il passaggio dal freddo a una temperatura più alta ricrea una condizione ottimale, simile al naturale passaggio dall’inverno alla primavera.


amaryllis boccioli

Piantagione
Ogni singolo bulbo va interrato per metà in un contenitore di circa 15 cm di diametro, preventivamente riempito con del terriccio misto a sabbia e torba. Dopo aver bagnato leggermente il pane di terra, bisogna posizionare il contenitore in una zona della casa ben illuminata e moderatamente riscaldata.


Le innaffiature vanno ripetute ogni tre, quattro giorni, fino a quando dal bulbo non si vede spuntare un grosso germoglio verde (è il bocciolo del fiore), dopodiché vanno leggermente intensificate e una volta a settimana è bene aggiungere all'acqua anche del fertilizzante liquido per fiori.

 

Amaryllis fiori 2

La fioritura
Dopo circa 15 giorni, dal promettente germoglio si alza un lungo e robusto ”fusto fiorifero”, che in breve tempo raggiunge l’altezza di 30, 40 centimetri!

 

A questo punto non resta che trasferire il vaso in una zona della casa molto luminosa, ad esempio sulla parte interna di un davanzale o su una mensola vicino alla finestra.

 

In breve tempo l’Amaryllis schiude le grandi corolle colorate, calamitando l’attenzione con la regale bellezza dei suoi enormi fiori. Uno spettacolo della natura che dura per tanto tempo, perché le infiorescenze dell’Amaryllis sono molto resistenti, non sfioriscono subito, ma solo dopo alcune settimane.

Dopo aver rimosso lo stelo ormai appassito, si può avere la sorpresa di vedere spuntare dal bulbo un altro germoglio, in grado di regalare nuovi fiori.


Al termine della fioritura restano le belle foglie nastriformi ed eleganti, che possono rallegrare l’ambiente ancora per un po’ di tempo, dopodiché si può riporre il vaso in cantina. In seguito si potrà scegliere se riprendere la coltivazione dopo tre mesi o l'autunno successivo.

Curiosità
Il nome Amaryllis deriva dal greco e significa splendore.


E’ bene posizionare l’Amaryllis Belladonna lontano dalla portata dei bambini, perché il bulbo e le altre parti della pianta sono velenose e se ingerite sono in grado di provocare disturbi gastrointestinali e danni più gravi come convulsioni e tremori.


Alcune popolazioni indigene usavano avvelenare la punta delle frecce con estratti di bulbo di Amaryllis Belladonna.
 

Tag(s) : #Casa Giardino ed Esterni

Condividi post

Repost 0